Erasmus+ Traineeship all’estero

Il traineeship è un’attività di formazione che lo studente può svolgere nei Paesi partecipanti al Programma Erasmus+ e che, preferibilmente, dovrebbe essere parte integrante del programma di studio dello studente.

La mobilità per traineeship può essere effettuata anche da neolaureati entro 12 mesi dal conseguimento del titolo, purché lo studente presenti domanda di candidatura quando è ancora iscritto al corso di studio. I candidati possono essere selezionati anche dopo il conseguimento del titolo finale di studio. Gli studenti che svolgono la mobilità da neolaureati possono richiedere il documento per registrare le conoscenze e le competenze acquisite all’estero (libretto Europass Mobility) come indicato nel portale ErasmusManager.

L’assegnazione avviene sulla base di “posti liberi”, pertanto non esistono convenzioni con Enti o Istituzioni. Sarà lo studente stesso a proporre la sede per il proprio tirocinio.

Il periodo per lo svolgimento del tirocinio va da 2 a 12 mesi di mobilità con la possibilità di partire anche da neolaureati, concludendo la mobilità entro 12 mesi dal conseguimento del titolo.

Gli studenti potranno riconoscere:

Per entrambi, i cfu vengono acquisiti con lo svolgimento di almeno 250 ore di lavoro.

A disposizione degli studenti di Giurisprudenza, ci sono 108 mesi.

Proposal form

Il Proposal form va compilato e allegato all’email di candidatura che si invia alla sede scelta per il proprio tirocinio; il documento non vincola la sede, ma occorre allo studente per dimostrare l’attivazione di un contatto e quindi rendere idonea la propria domanda. Dopo aver ottenuto la firma da parte del responsabile della sede estera, il Proposal form va inviato all’Ufficio rapporti internazionali per la firma del CAI. Una volta perfezionato, il documento va caricato sul portale, allegato alla propria domanda di candidatura.

Dove si può svolgere il tirocinio

Il traineeship si basa su una scelta libera da parte dello studente.

L’organizzazione ospitante può essere qualsiasi organizzazione pubblica o privata attiva nel mercato del lavoro o in settori quali l’istruzione, la formazione e la gioventù, come ad esempio:

  • un’impresa pubblica o privata, di piccole, medie o grandi dimensioni (incluse le imprese sociali);
  • un ente pubblico a livello locale, regionale o nazionale;
  • una parte sociale o altro rappresentante del mondo del lavoro, comprese camere di commercio, ordini di artigiani o professionisti e associazioni sindacali;
  • un istituto di ricerca;
  • una fondazione;
  • una scuola/istituto/centro educativo (a qualsiasi livello, dall’istruzione prescolastica a quella secondaria superiore, inclusa l’istruzione professionale e quella per adulti);
  • un’organizzazione senza scopo di lucro, un’associazione o una ONG;
  • un organismo per l’orientamento professionale, la consulenza professionale e i servizi di informazione;
  • un Istituto di Istruzione Superiore (IIS) di un paese aderente al Programma titolare di una carta Erasmus per l’istruzione superiore.

A disposizione degli studenti, un ELENCO INDICATIVO di sedi eleggibili.

Non sono invece ammissibili tipologie di organizzazioni di accoglienza per i tirocini di studenti come istituzioni UE, altri organismi UE (incluse le agenzie specializzate) oppure organizzazioni che gestiscono programmi UE, come le Agenzie nazionali (per una lista completa si veda la pagina Institutions and bodies del sito dell’Unione Europea).

Il portale Erasmus Intern Traineeship, sviluppato dalla rete Erasmus Student Network, può essere un aiuto per trovare una sede adatta al proprio tirocinio.

Per ulteriori informazioni sulle possibili destinazioni, rivolgersi all’ufficio Rapporti Internazionali del Dipartimento di Giurisprudenza.