Actio – Officina per l’argomentazione e la scrittura giuridica

Il progetto Actio – Officina per l’argomentazione e la scrittura giuridica intende andare incontro a un’esigenza di completamento della formazione giuridica degli studenti, offrendo loro occasioni mirate sia per acquisire un’autonoma capacità di argomentazione critica, nell’esame di problemi concreti prevalentemente tratti dalla giurisprudenza, sia per sviluppare una maggior padronanza delle tecniche di scrittura essenziali per lo studio e le professioni legate al diritto.

Il progetto coinvolge gli insegnamenti di Diritto privato I (corso A), Diritto privato II (corsi A e B), Diritto privato III (corsi A e B) e si articola in attività che, affiancandosi alle normali ore di lezione, intendono arricchire il processo formativo e favorire l’acquisizione di competenze ulteriori rispetto a quelle a cui tende l’insegnamento frontale.

Tali attività, che saranno calibrate in ragione dei temi trattati nei diversi insegnamenti, consisteranno, in via esemplificativa: nella discussione di casi pratici volta a sollecitare la classe a proporre e confrontare le possibili soluzioni; nella redazione di schede di sintesi in cui gli studenti saranno chiamati a individuare i punti centrali di un testo di dottrina o di un provvedimento giurisdizionale, ed eventualmente a discuterli criticamente; nella redazione di pareri attorno a fattispecie di diritto dei contratti e delle obbligazioni e di diritto della famiglia e delle successioni; nella preparazione di paper di approfondimento su argomenti esaminati a lezione e nell’esposizione in classe dei risultati della breve ricerca; nell’esame di una data questione giuridica e nel raffronto tra diversi diritti nazionali, al fine di avvicinare gli studenti al metodo comparatistico e al pluralismo delle prospettive regolative, soprattutto tra i diversi sistemi nazionali europei.

Il progetto mira a incoraggiare gli studenti a perfezionare quelle competenze fondamentali sia per un profittevole svolgimento del loro percorso di studi – anche in vista della preparazione della tesi di laurea –, sia in vista del futuro inserimento del mondo del lavoro: particolare attenzione sarà quindi dedicata alle metodologie della ricerca giuridica di tipo bibliografico, giurisprudenziale e con l’aiuto di banche dati italiane e straniere; allo svolgimento di prove scritte di argomentazione giuridica; all’organizzazione di lavori di gruppo; all’esposizione in pubblico di propri lavori e al dibattito, col resto della classe, delle tesi sostenute.

Infine, il progetto si propone di rafforzare la consapevolezza degli studenti circa la problematicità che caratterizza il diritto applicato e la concreta rilevanza sociale ed economica di quegli istituti privatistici il cui inquadramento teorico-sistematico e disciplinare sia già stato offerto a lezione.